Appuntamenti per le scuole

ARTSCIENCEArt & Science across Italy

10 / 28 gennaio 2018, Firenze | mostra
 
La mostra rientra nell’ambito di un progetto del network Europeo CREATIONS di Horizon 2020, organizzato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dal CERN di Ginevra e dall’esperimento CMS. Lo scopo è quello di avvicinare gli studenti delle scuole superiori italiane al mondo della ricerca scientifica usando l’arte come linguaggio di comunicazione.
Il progetto nasce nell’ambito del movimento culturale denominato STEAM (Science, Technology, Engineering, Art and Mathematics), movimento che ha introdotto l’arte tra le discipline più strettamente scientifiche e che prova ad accomunare la creatività del settore scientifico con quella del campo artistico. In questa mostra sarà quindi l’arte il “linguaggio” attraverso il quale si stabilirà la comunicazione tra il mondo della scienza e della ricerca e la comunità scolastica.
 
La mostra si terrà a Firenze presso la Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno in Via Ricasoli, 68 (ang. piazza San Marco).
 
per saperne di più https://web.infn.it/artandscience/index.php/en/

30 novembre 2017, evento internazionale | ICD

ICDL’International Cosmic Day sarà dedicato quest’anno ai raggi cosmici, l’evento è organizzato dall’Istituto tedesco DESY. Gli studenti – che per partecipare si dovranno recare nelle sezioni INFN all’interno delle varie università (partecipano le sezioni di Bari, Bologna, Lecce, Milano, Napoli, Padova, Pavia, Perugia, Roma “Sapienza” e “Tor Vergata”) – analizzeranno i dati di un vero e proprio rivelatore di raggi cosmici, lo strumento con cui i ricercatori “vedono” la pioggia di particelle provenienti dal cosmo. Poi, attraverso una videoconferenza, confronteranno i loro risultati con quelli ottenuti dai gruppi di coetanei ospiti nelle altre università e centri di ricerca in tutto il mondo; e alla fine li pubblicheranno online. Seguiranno, così, lo stesso iter degli scienziati nel loro lavoro quotidiano nell’ambito di una collaborazione scientifica internazionale.

Per partecipare, contattare il referente INFN presente sulla seguente mappa https://icd.desy.de/e25775/.

Per saperne di più https://icd.desy.de/

world date14 novembre 2017, videoconferenza | W2D2

Gli studenti delle scuole superiori di tutta Italia, il 14 novembre, avranno l’opportunità di conoscere le ricerche di frontiera della fisica delle particelle confrontandosi con i loro coetanei all’estero. Gli studenti, infatti, impareranno dai loro insegnanti ad analizzare i veri dati degli esperimenti del CERN e poi si collegheranno in una videoconferenza (in lingua inglese) per confrontare il risultato complessivo con gli altri gruppi di studenti del mondo, che in contemporanea hanno analizzato gli stessi dati. Requisito per la scuola è solo quello di possedere una buona connessione internet e delle postazioni multimediali. Gli insegnanti interessati possono rivolgersi a Kenneth Cecire (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), che fornirà loro tutte le informazioni utili per il corretto svolgimento della giornata W2D2.
Il World Wide Data Day è organizzato quest’anno dall’International Particle Physics Outreach Group (IPPOG), di cui l’INFN è uno dei membri.

 

https://quarknet.org/content/lhc-world-wide-data-day-2017

21-22 novembre, sale italiane | Film documentario

Il film documentario Il Senso della Bellezza – Arte e scienza al CERN, diretto da Valerio Jalongo, arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 21 e il 22 novembre. Girato all’interno del prestigioso e più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle, il CERN, è il racconto di un esperimento senza precedenti che vede scienziati di tutto il mondo collaborare intorno alla più grande macchina mai costruita prima, l’acceleratore di particelle LHC (Large Hadron Collider). Il film documentario crea un parallelo tra arte e scienza, scienziati del CERN da una parte e artisti contemporanei dall’altra ci guidano nella loro ricerca della verità, tutti in ascolto di un elusivo sesto o settimo senso, la “bellezza”. «Il CERN ha scopi pacifici – dichiara il regista – non ha finalità di lucro e le sue scoperte sono condivise e a disposizione di tutti. Forse questo spiega un singolare paradosso nella storia di questa grande comunità di scienziati: e cioè come mai un laboratorio di fisica delle particelle, dove si persegue la conoscenza pura, senza alcuna applicazione pratica, sia stato all’origine dell’invenzione che più di ogni altra ha rivoluzionato le nostre vite. È infatti al CERN che nel 1990 nasce il World Wide Web, l’internet libero di un mondo senza più confini».

Distribuito da Officine UBU, è una produzione AMKA FILMS in coproduzione con RSI RADIOTELEVISIONE SVIZZERA - SRG SSR e AMEUROPA INTERNATIONAL con RAI CINEMA.

Trailer https://youtu.be/zZQXQ-6T-FM

Guarda anche la clip

26 ottobre – 5 novembre 2017, Genova | XV Edizione “Contatti”
 
Scienza, arte e divertimento si intrecciano quest’anno al Festival “Contatti”. 273 eventi, un panel ricco di prestigiosi incontri, mostre, spettacoli e laboratori destinati a tutte le età. Da non perdere la mostra “Occhio alle particelle! Il contatto con la materia svela l’invisibile”, il laboratorio “Particelle elementari: contatto! Alla ricerca del bosone di Higgs” e il 31 ottobre lo spettacolo “Space, Time, Gravity. Dialogo semiserio intorno all’Universo, con video letture e musica”.
Per saperne di più http://www.festivalscienza.it/site/home.html

Occhio alle particelle! Il contatto con la materia svela l’invisibile
http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/occhio-alle-particelle.html

Particelle elementari: contatto! Alla ricerca del bosone di Higgs
http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/particelle-elementari-contatto.html

Space, Time, Gravity
http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/space-time-gravity.html

  •  7-12 novembre 2017, Cagliari | X Edizione “Scienza Futura”

Il Cagliari FestivalScienza festeggia la sua decima edizione e guarda al futuro: il tema scelto è, appunto, “Scienza Futura” e sarà sviluppato attraverso conferenze, presentazioni di libri, spettacoli, letture e laboratori, percorsi museali, botanici, naturalistici e scientifico-tecnologici.

per saperne di più http://www.festivalscienzacagliari.it/it/home-it/

  • 24-29 ottobre 2017, Ferrara | Porte Aperte al Polo Scientifico Tecnologico

Evento per il pubblico e per le scuole (infanzia, primarie e secondarie). Sei giorni durante i quali il Polo Scientifico apre le porte alla cittadinanza per una visita ai laboratori scientifici (fisica, scienze della terra, informatica e ingegneria) con visita anche al planetario e ai giochi scientifici installati per l'occasione.

per saperne di più http://www.unife.it/porteaperte/pst

barish

NOBEL PER LA FISICA 2017 A BARISH, THORNE E WEISS

3 INFN MDB genova sitoNovità in arrivo alla Città dei bambini e dei ragazzi di Genova: da venerdì 28 luglio apre “Universo, tempo zero” un nuovo spazio multimediale e interattivo ideato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

L’allestimento è uno spazio permanente e interattivo dedicato alla storia dell’Universo e alle diverse fasi della sua evoluzione: dal brodo primordiale ai primi nuclei e atomi, fino alla formazione di stelle, galassie e sistemi planetari.Una storia che ha inizio con il Big Bang e che scorre lungo i 14 miliardi di anni di vita dell’Universo, toccando alcuni dei misteri più affascinanti cui la fisica di oggi sta cercando di dare risposta: dai raggi cosmici alle onde gravitazionali, fino alla massa delle particelle, dalla scomparsa dell’antimateria al mistero irrisolto della natura della materia oscura. Il punto di arrivo è la Terra, il nostro pianeta. Un’installazione interattiva touch screen consentirà di mettere a confronto i sistemi planetari copernicano e tolemaico e di osservare i moti dei pianeti da diversi punti di vista: dalla Terra, dal Sole, e da ogni punto del Sistema Solare.

Per scoprire che non è poi così strano che la Terra non sia al centro dell’Universo. La città dei bambini e dei ragazzi di Genova Con oltre 2000 metri quadrati e cinquanta exhibit interattivi la città dei bambini e dei ragazzi è uno spazio pensato per i più piccoli per cui vengono organizzati laboratori, animazioni e percorsi tematici a seconda delle fasce d’età.

Per conoscere la programmazione e i contenuti è possibile consultare la pagina facebook @cittabambiniragazzi o il sito www.cittadeibambini.net.

La struttura è aperta tutto l’anno dalle ore 10:00 alle 18:00

brainLa scuola estiva di eccellenza 2017

24-29 luglio 2017

VILLA PACE, MESSINA ITALY

La scuola di eccellenza "Modelli di Calcolo Ispirati ai Meccanismi di Funzionamento Biologico del Cervello" (Brain Inspired Computing), si propone di introdurre i concetti che stanno alla base della comprensione di paradigmi di calcolo e di elaborazione ispirati al funzionamento del cervello umano. Tali concetti si incentrano su discipline e specializzazioni diverse tra le quali matematica, fisica, informatica, medicina, biologia, nanotecnologia, e scienza dei materiali.

Le attività didattiche sono organizzate su tre livelli.

Il Livello Fondamentale fornirà gli strumenti necessari a studenti provenienti da percorsi didattici diversi di avere una base conoscitiva comune. Il Livello di Approfondimento fornirà tutti gli strumenti concettuali necessari alla comprensione dello stato dell'arte e delle sfide aperte nel contesto scientifico della scuola, argomenti che infine e in modo dettagliato saranno trattati dai docenti nel Livello Specifico.

Il target di questi corsi è un pubblico universitario ma ci sono tre "lezioni FOCUS", che a differenza delle altre lezioni hanno un taglio orientato alla divulgazione. La prima di esse si occuperà di descrivere i principali attori coinvolti nello sviluppo di sistemi di calcolo ispirati al cervello (e.g. IBM). La seconda è incentrata sulla descrizione delle tecnologie necessarie per lo sviluppo di sistemi di calcolo ispirati al cervello. Infine nella terza lezione il Prof. Di Ventra presenterà le prospettive e nuove direzioni per il calcolo ispirato al cervello.

 

programma unime.it...scuola-estiva...

kloedi Tiziano Virgili

Può sembrare anacronistico proporre nell’era della realtà virtuale la realizzazione di modellini di carta, eppure quest’arte antica mantiene ancora oggi vivo tutto il suo fascino. I “papercraft”, come sono definiti, possono essere delle dimensioni e delle complessità più varie. Si tratta in sostanza di oggetti costruiti incollando tra loro elementi di carta sagomati e piegati in modo opportuno. Girando su internet, è possibile trovare papercraft di ogni cosa, dai monumenti celebri agli edifici tipici, dai mezzi di trasporto agli oggetti di uso comune, fino anche alla riproduzione di star del cinema o dei fumetti (in particolare dei manga giapponesi). Maggiore è il livello di dettaglio e più complicato è anche lo sviluppo e la successiva costruzione. Lo sviluppo di oggetti complessi su un piano bidimensionale è un’operazione assolutamente non banale che richiede programmi dedicati. In sostanza l’oggetto viene “geometrizzato”, ossia la sua superficie curvilinea viene approssimata con una serie di piani che poi vengono sviluppati su uno o più fogli. Nel caso di esperimenti di fisica (anche complessi) gli elementi principali sono già in forma di solidi elementari, almeno in prima approssimazione. Per questo motivo, anche senza utilizzare software specializzato è possibile sviluppare in modo relativamente semplice la struttura degli apparati. E’ quello che è stato fatto per alcuni importanti esperimenti dell’INFN come KLOE, ai Laboratori Nazionali di Frascati, e ALICE al collider LHC del CERN. I modellini (illustrati nelle figure in basso) sono attualmente reperibili presso le rispettive sedi.

 

alice

L’esperimento ALICE al CERN

 

 

sxt premaizione 201700001Sono stati premiati i vincitori del concorso nazionale per le scuole indetto dal sito di divulgazione scientifica ScienzaPerTutti dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Alla competizione, dedicato agli studenti e docenti delle scuole medie superiori, hanno partecipato oltre 400 ragazzi. La cerimonia di premiazione iniziata presso l’antenna gravitazionale VIRGO a Cascina, si è conclusa a Palazzo Blu di Pisa che ospita la mostra dell’INFN Uomo Virtuale. La fisica esplora il corpo.

Ecco i vincitori della dodicesima edizione dedicata al tema dell’INFINITO:

1° posto "Qui alberga l'infinito" Classe 3A - Liceo Linguistico Giuseppe Peano di Tortona (Alessandria)

2° posto "Non c'è l'infinito senza la siepe" Classe IV B- I.I.S. "Angelo Omodeo" Liceo Scientifico di Mortara (Pavia)

3° posto "Svegliarsi nell'infinito" Classi III e IV, Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, Genova

I video dei progetti vincitori sono pubblicati sul sito di ScienzaPerTutti a questo link http://scienzapertutti.lnf.infn.it/spazio-scuola/concorso-per-le-scuole

ScienzaPerTutti è un progetto di divulgazione scientifica dell’INFN nato per rendere accessibili a tutti i temi della scienza e della tecnologia e dedicato in particolare a studenti e insegnanti che oggi, sempre più spesso si confrontano con argomenti di fisica moderna e di attualità scientifica. Tutti i contenuti del sito sono realizzati da esperti del settore a cui è possibile inviare domande nella sezione “chiedi all’esperto”. Nato nel 2002 il sito, che si è recentemente rinnovato nei contenuti e nella grafica, ha riscontrato un crescente successo e conta oggi circa 2500 visitatori al giorno.

 

Alcuni momenti della giornata dedicata alla premiazione delle scuole vincitrici il concorso di ScienzaPerTutti 2017  "L'infinito"

© 2002 - 2018 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy e Cookie Policy

Ultima modifica: 28 maggio 2018

IL TITOLARE

L’INFN si articola sul territorio italiano in 20 Sezioni, che hanno sede in dipartimenti universitari e realizzano il collegamento diretto tra l'Istituto e le Università, 4 Laboratori Nazionali, con sede a Catania, Frascati, Legnaro e Gran Sasso, che ospitano grandi apparecchiature e infrastrutture messe a disposizione della comunità scientifica nazionale e internazionale e 3 Centri Nazionali dedicati, rispettivamente, alla ricerca di tecnologie digitali innovative (CNAF), all’alta formazione internazionale (GSSI) ed agli studi nel campo della fisica teorica (GGI). Il personale dell'Infn conta circa 1800 dipendenti propri e quasi 2000 dipendenti universitari coinvolti nelle attività dell'Istituto e 1300 giovani tra laureandi, borsisti e dottorandi.

L’INFN con sede legale in Frascati, Roma, via E. Fermi n. 40, Roma, email: presidenza@presid.infn.it, PEC: amm.ne.centrale@pec.infn.it in qualità di titolare tratterà i dati personali eventualmente conferiti da coloro che interagiscono con i servizi web INFN

IL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELL’INFN

Ai sensi degli artt. 37 e ss. del Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati, l’INFN con deliberazione del Consiglio Direttivo n. 14734 del 27 aprile 2018 ha designato il Responsabile per la Protezione dei Dati (RPD o DPO).

Il DPO è contattabile presso il seguente indirizzo e.mail: dpo@infn.it

Riferimenti del Garante per la protezione dei dati personali: www.garanteprivacy.it

Il TRATTAMENTO DEI DATI VIA WEB

L'informativa è resa solo per i siti dell'INFN e non anche per altri siti web eventualmente raggiunti dall'utente tramite link.

Alcune pagine possono richiedere dati personali: si informa che il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di raggiungere le finalità cui il trattamento è connesso

Ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679, si informano coloro che interagiscono con i servizi web dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, accessibili per via telematica sul dominio infn.it, che il trattamento dei dati personali effettuato dall'INFN tramite web attiene esclusivamente ai dati personali acquisiti dall'Istituto in relazione al raggiungimento dei propri fini istituzionali o comunque connessi all’esercizio dei compiti di interesse pubblico e all’esercizio di pubblici poteri cui è chiamato, incluse le finalità ricerca scientifica ed analisi per scopi statistici.

In conformità a quanto stabilito nelle Norme per il trattamento dei dati personali dell’INFN e nel Disciplinare per l’uso delle risorse informatiche nell’INFN, i dati personali sono trattati in modo lecito, corretto, pertinente, limitato a quanto necessario al raggiungimento delle finalità del trattamento, per il solo tempo necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti e comunque in conformità ai principi indicati nell’art. 5 del Regolamento UE 2016/679.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

L’INFN tratta dati di navigazione perché i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati la cui trasmissione è prevista dai protocolli di comunicazione impiegati. Questi dati - che per loro natura potrebbero consentire l'identificazione degli utenti - vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. Gli stessi potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di compimento di reati informatici o di atti di danneggiamento del sito; salva questa eventualità, non sono conservati oltre il tempo necessario all'esecuzione delle verifiche volte a garantire la sicurezza del sistema.

UTILIZZO DI COOKIE

Questo sito utilizza esclusivamente cookie “tecnici” (o di sessione) e non utilizza nessun sistema per il tracciamento degli utenti.

L'uso di cookie di sessione è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. Il loro uso evita il ricorso ad altre tecniche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione e non prevede l'acquisizione di dati personali dell'utente.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento secondo quanto previsto dagli art. 15 e ss. del Regolamento UE 2016/679. L'apposita istanza è presentata contattando il Responsabile della protezione dei dati presso l’indirizzo email: dpo@infn.it.

Agli interessati, ricorrendone i presupposti, è riconosciuto altresì il diritto di proporre reclamo al Garante quale autorità di controllo.

Il presente documento, pubblicato all'indirizzo: http://www.infn.it/privacy costituisce la privacy policy di questo sito, che sarà soggetta ad aggiornamenti.