Un libro al mese

libro Plato and Platypus
Thomas Cathcart e Daniel Klein
Platone e un ornitorinco entrano in un bar...
 
 

È ben noto come la battuta di spirito e l'esempio vivace, se non addirittura una storiella o una barzelletta, siano ottimi elementi per ravvivare l'attenzione di una classe, o del pubblico di una conferenza. A patto che l'inserto divertente sia pertinente e aiuti a fissare il concetto che si vuole esprimere. Ad esempio il famoso sonetto del pollo di Trilussa rende meglio di tante formule il fatto che un riassunto statistico possa fornire un'idea fuorviante della realtà. E mentre scrivo queste righe mi torna alla memoria la storiella raccontataci dal professore di matematica in seconda media − 'secoli' fa! − dell'oste che offriva a un prezzo ridicolo polpette di quaglia. Quando qualcuno gli fece notare che era impossibile praticare quel prezzo, confessò che in effetti non era 100% quaglia, bensì 50% quaglia e 50% maiale. "Sì", obiettò l'avventore facendosi due conti, "ma anche così dovrebbero costare molto di più". "Garantito!", replicò l'oste, "Metà e metà! Prendo mezzo maiale, mezza quaglia e impasto il tutto...".

Nel seguito, quando ho avuto modo di insegnare, ho sempre farcito lezioni, seminari e conferenze con qualche storiella e vignetta, ed è sempre gratificante incontrare qualcuno che di tutto quello che avevo detto anni prima si ricorda (almeno) un paio di amenità e − soprattutto! − i concetti che volevano enfatizzare. Così è stato veramente un piacere quando ho trovato per puro caso, nella libreria di un aereoporto, Plato and a platypus walk into a bar..., dall'invitante sottotitolo Understanding philosophy through jokes. Un libricino di circa 200 pagine che è stato superiore alle aspettative e che mi sento di consigliare a tutti coloro che hanno un liceo alle spalle − la maggior parte delle barzellette sono fruibili da tutti, ma solo chi ha qualche reminescenza di filosofia può apprezzare appieno il lavoro di Thomas Cathcart e Daniel Klein. Soprattutto raccomando questo originale libro a chi ha appena conseguito la maturità. Vi troverà infatti un compendio delle maggiori idee filosofiche, illustrate per temi, anziché secondo la cronologia di chi le ha proposte, come avviene di norma qui da noi. I dieci filoni in cui si sviluppa il libro sono Metafisica, Logica, Epistemologia, Etica, Filosofia della religione, Esistenzialismo, Filosofia del linguaggio, Filosofia sociale e politica, Relativismo e Metafilosofia, per un totale di 55 paragrafi (ad esempio l'epistemologia, che forse più interesserà i visitatori di questo sito, è suddivisa in Ragione contro rivelazione, Empirismo, Metodo scientifico, Idealismo tedesco, Filosofia della matematica, Pragmatismo e Fenomenologia). E le barzellette sono quasi 150, senza contare che il testo stesso è brillante, in quanto gli autori, entrambi laureati in filosofia ad Harvard, sono fra l'altro autori di fiction e gags.

In conclusione il libro ha una triplice valenza. Innanzitutto offre un quadro delle più importanti idee filosofiche e dei maggiori pensatori che vi hanno contribuito, includendo i dibattiti più attuali, raramente coperti dai programmi scolastici. Poi c'è l'aspetto del divertimento. E non soltanto le barzellette servono a mettere in risalto i concetti filosofici che richiamano, ma sono quegli stessi concetti a contestualizzare e rendere più efficaci le battute. Infine, siccome alcune delle storielle si basano, come spesso succede, su giochi di parole, consiglio di leggere direttamente la versione originale, approfittando così per perfezionare il proprio inglese su un testo vivace nel quale si incontrano sia termini filosofici e scientifici che espressioni della lingua parlata (e a chi vuole migliorare la comprensione dell'inglese parlato raccomando l'audiobook con la versione integrale). Comunque, ne esiste una traduzione italiana, pubblicata da Rizzoli, dal titolo Platone e l'orinitorinco − Le barzellette che spiegano la filosofia, meno efficace dell'originale, e che può essere utile a chi non si voglia cimentare con l'inglese, o a chi, pur desiderando leggere l'originale, abbia difficoltà con molte delle espressione dell'inglese parlato che si incontrano nel testo.

 

(SETTEMBRE 2014: SxT-libroalmese)/Giulio D'Agostini

© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy e Cookie Policy

Ultima modifica: 28 maggio 2018

IL TITOLARE

L’INFN si articola sul territorio italiano in 20 Sezioni, che hanno sede in dipartimenti universitari e realizzano il collegamento diretto tra l'Istituto e le Università, 4 Laboratori Nazionali, con sede a Catania, Frascati, Legnaro e Gran Sasso, che ospitano grandi apparecchiature e infrastrutture messe a disposizione della comunità scientifica nazionale e internazionale e 3 Centri Nazionali dedicati, rispettivamente, alla ricerca di tecnologie digitali innovative (CNAF), all’alta formazione internazionale (GSSI) ed agli studi nel campo della fisica teorica (GGI). Il personale dell'Infn conta circa 1800 dipendenti propri e quasi 2000 dipendenti universitari coinvolti nelle attività dell'Istituto e 1300 giovani tra laureandi, borsisti e dottorandi.

L’INFN con sede legale in Frascati, Roma, via E. Fermi n. 40, Roma, email: presidenza@presid.infn.it, PEC: amm.ne.centrale@pec.infn.it in qualità di titolare tratterà i dati personali eventualmente conferiti da coloro che interagiscono con i servizi web INFN

IL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELL’INFN

Ai sensi degli artt. 37 e ss. del Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati, l’INFN con deliberazione del Consiglio Direttivo n. 14734 del 27 aprile 2018 ha designato il Responsabile per la Protezione dei Dati (RPD o DPO).

Il DPO è contattabile presso il seguente indirizzo e.mail: dpo@infn.it

Riferimenti del Garante per la protezione dei dati personali: www.garanteprivacy.it

Il TRATTAMENTO DEI DATI VIA WEB

L'informativa è resa solo per i siti dell'INFN e non anche per altri siti web eventualmente raggiunti dall'utente tramite link.

Alcune pagine possono richiedere dati personali: si informa che il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di raggiungere le finalità cui il trattamento è connesso

Ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679, si informano coloro che interagiscono con i servizi web dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, accessibili per via telematica sul dominio infn.it, che il trattamento dei dati personali effettuato dall'INFN tramite web attiene esclusivamente ai dati personali acquisiti dall'Istituto in relazione al raggiungimento dei propri fini istituzionali o comunque connessi all’esercizio dei compiti di interesse pubblico e all’esercizio di pubblici poteri cui è chiamato, incluse le finalità ricerca scientifica ed analisi per scopi statistici.

In conformità a quanto stabilito nelle Norme per il trattamento dei dati personali dell’INFN e nel Disciplinare per l’uso delle risorse informatiche nell’INFN, i dati personali sono trattati in modo lecito, corretto, pertinente, limitato a quanto necessario al raggiungimento delle finalità del trattamento, per il solo tempo necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti e comunque in conformità ai principi indicati nell’art. 5 del Regolamento UE 2016/679.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

L’INFN tratta dati di navigazione perché i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati la cui trasmissione è prevista dai protocolli di comunicazione impiegati. Questi dati - che per loro natura potrebbero consentire l'identificazione degli utenti - vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. Gli stessi potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di compimento di reati informatici o di atti di danneggiamento del sito; salva questa eventualità, non sono conservati oltre il tempo necessario all'esecuzione delle verifiche volte a garantire la sicurezza del sistema.

UTILIZZO DI COOKIE

Questo sito utilizza esclusivamente cookie “tecnici” (o di sessione) e non utilizza nessun sistema per il tracciamento degli utenti.

L'uso di cookie di sessione è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. Il loro uso evita il ricorso ad altre tecniche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione e non prevede l'acquisizione di dati personali dell'utente.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento secondo quanto previsto dagli art. 15 e ss. del Regolamento UE 2016/679. L'apposita istanza è presentata contattando il Responsabile della protezione dei dati presso l’indirizzo email: dpo@infn.it.

Agli interessati, ricorrendone i presupposti, è riconosciuto altresì il diritto di proporre reclamo al Garante quale autorità di controllo.

Il presente documento, pubblicato all'indirizzo: http://www.infn.it/privacy costituisce la privacy policy di questo sito, che sarà soggetta ad aggiornamenti.