libro nati

L'esperienza del cielo. Diario di un astrofisico

Federico Nati

La nave di Teseo editore ISBN: 978-88-9395-035-0

In queste lunghe giornate di distanziamento sociale inevitabilmente ci vien da pensare a coloro che vivono o che hanno vissuto, per scelta o per puro caso, lontani dal resto del mondo. Siamo stati bombardati da suggerimenti di cose da leggere, da sentire e da vedere. Personalmente la lettura che ho più raccomandato in questo periodo è stata quella delle prime due Lettere a Lucilio di Seneca (vedi ad esempio qui): la prima sull'importanza di riappropriarci del tempo, in quanto “tempus tantum nostrum est”; la seconda sull'importanza di saper vivere con noi stessi (“primum argumentum compositae mentis existimo posse consistere et secum morari”) e sapersi accontentare (“non qui parum habet, sed qui plus cupit, pauper est”), ma senza dimenticare che l'uomo è un animale sociale (la terza lettera è sull'amicizia). Ora ai curiosi visitatori di questo sito mi sento di raccomandare un libro uscito recentemente, un racconto in soggettiva, più che di un vero e proprio diario, di avventure in posti nei quali non vi ci portano nemmeno i più fantasiosi e folli tour operator. Con una accattivante scrittura Federico Nati ci racconta delle sue avventure su un altopiano del Cile e in Antartide (e la narrazione in prima persona ci rassicura che il protagonista sopravviverà). In questi posti non ci si va per caso. Il titolo del diario di un astrofisico è L'esperienza del cielo. Ma l'autore non è un Barone Rosso o un Saint-Exupéry. Le sue avventure sono avvenute su terra (e ghiaccio), ma sempre avendo di mira il cielo, anzi il Cosmo, 'osservato' con strumenti sofisticati da dove la 'visione' è più pulita. Ed ecco l'interesse che questo libro può avere su un vasto pubblico, ma soprattutto per i giovani. Per studiare il Cosmo devi sapere tante altre cose di Fisica Generale, di Materiali, di Elettronica e Programmazione. Devi aver capito a cosa sono dovuti gli 'elementi di disturbo', e penso alla polvere galattica, e aver sotto controllo prima la loro 'fisica' se vuoi sperare di imparare qualcosa sull'universo primordiale. L'interesse di questo libro è proprio sui tanti temi che si intrecciano: Fisica Generale, Astrofisica, Fisica dell'Atmosfera, Storia e anche Filosofia della Scienza (sì, proprio così, si veda il capitoletto Incertezze), Sociologia della Scienza (e dei posti urbanizzati dove è passato) e ovviamente tecnologie di vario tipo. Forse un po' troppo, vien da obiettare, per un libro di giusto 200 pagine e senza una formula. Chiaramente il lettore non speri, terminata la lettura, di candidarsi a partecipare a una campagna di misure di Cosmologia Osservazionale. La strada è lunga e irta di ostacoli, ma l'opera del Prof. Nati gli offre un panorama di insieme delle conoscenze necessarie e degli stimoli per andare avanti. Per i 'dettagli' ci sono tanti manuali e, fortunatamente, internet e la wiki (dove mesi fa ero dovuto andare a cercare cosa fosse un pulsossimetro, che l'autore usava su un desertico altopiano del Cile ben prima che noi ne sentissimo per la prima volta il nome — ma non ne dico il motivo per non rovinare il piacere della lettura).

(Maggio 2020 SxT-libroalmese) //Giulio D'Agostini

Un libro al mese

IMAGE FILOSOFISICA
Aprile 2020 ...leggi tutto




IMAGE Racconto lampo
Novembre 2019 ...leggi tutto




IMAGE Il gatto nero
Aprile 2019 ...leggi tutto




IMAGE DA QUI AL BIG BANG
Novembre 2018 ...leggi tutto




IMAGE PHYSICS 4 COMICS
Maggio 2018 ...leggi tutto




IMAGE DIO GIOCA A DADI?
Dicembre 2017 ...leggi tutto




IMAGE PRIMI A VEDERLE
Ottobre 2017 ...leggi tutto




IMAGE Il principio
Ottobre 2016 ...leggi tutto




IMAGE CONTARE E RACCONTARE
Settembre 2015 ...leggi tutto




IMAGE PASSAGGI CURVI
Giugno 2015 ...leggi tutto




IMAGE Antimateria
Agosto 2014 ...leggi tutto