Tutte le risposte

0477. Le misure cambiano

logo nuovosiHo letto che il 2018 è un anno storico per il Sistema Internazionale di unità di misura (SI) con diverse novità importanti. Cosa accade realmente? (Angela)

sem esperto rosso

Quest’anno segna una rivoluzione per 4 delle 7 unità di misura del Sistema Internazionale: chilogrammo, kelvin, ampere e mole hanno una nuova definizione. Oggi quando diciamo che un oggetto pesa 5 kg significa che la sua massa corrisponde a 5 volte la massa di un prototipo, un oggetto riconosciuto internazionalmente e conservato al Pavillon de Breteuil, in Francia. Questo prototipo, chiamato campione standard, viene preso come termine di comparazione per misurare gli altri oggetti. Nel caso del chilogrammo, si tratta di un cilindro in platino e iridio di 3,9 centimetri di lunghezza e 3,9 centimetri di diametro. Ma altre unità di misura hanno o hanno avuto in passato i loro campioni. Il metro per esempio, è stato definito come 1/10 000 000 del quarto del meridiano terrestre o, più tardi, come la lunghezza di una barra in platino e iridio. La definizione di metro utilizzata fino a quest’anno è un po’ più complicata: “la distanza percorsa dalla luce nel vuoto in un intervallo di tempo pari a 1/299792458 di secondo”. Perché cambiare le definizioni e soprattutto dematerializzarle, prendendo come punto di riferimento le costanti fisiche (costante di Planck, costante di Boltzmann, ecc.) e non più oggetti reali? Per migliorare in modo significativo la precisione delle misure e facilitare il loro utilizzo nel mondo. Infatti minuscole variazioni dei campioni standard, per esempio del cilindro del chilogrammo, possono avere una grande importanza a livello atomico e ancora più a livello nucleare. Il Sistema Internazionale di unità, nato nel 1960, è un sistema universale basato su 7 misure fondamentali: il metro per la lunghezza, il chilogrammo per la massa, l’ampere per l’intensità della corrente elettrica, il secondo per il tempo, il kelvin per la temperatura, la mole per la quantità di materia e la candela per l’intensità luminosa. Da queste unità di misura dipendono molte altre, per esempio la velocità si misura in metri al secondo. Come già visto, alcune misure avevano già una definizione moderna basata su formule matematiche. Quest’anno è la volta del chilogrammo, del kelvin, dell’ampere e della mole. Dal 13 al 16 novembre 2018 la Conferenza generale dei pesi e delle misure, che si riunisce periodicamente dalla sua creazione nel 1875, si è riunita a Versailles e ha deciso le nuove definizioni per queste 4 misure. Tutto ciò può sembrare una questione tecnica che interessa solo i ricercatori e di minima importanza per la vita di tutti i giorni, ma la precisione e l’universalità delle misure sono fondamentali per tutti noi, per l’applicazione della tecnologia presente e futura. Pensiamo per esempio all’importanza della misura per gli strumenti utilizzati negli esami medici.
 
di Annalisa Plaitano, (articolo pubblicato anche sul giornale francese Cosinus)
ultimo aggiornamento dicembre 2018

Utilizza il filtro dei tags anche digitando le lettere della parola che stai cercando

© 2002 - 2021 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

PRIVACY POLICY