Onde Gravitazionali: una nuova finestra sull'universo

7. L’interferometro Virgo

percorso a cura di C. Bradaschia

schema virgo2

E’ un interferometro alla Michelson icona_quantibio con bracci di 3 km.

pendulo

Gli specchi che li delimitano sono sospesi, mediante catene di pendoli, all’interno di gigantesche campane da vuoto di 2 m di diametro e 11 m di altezza, al fine di isolarli dalle vibrazioni sismiche sempre presenti sul terreno e dalle vibrazioni sonore trasmesse dall’aria. I fasci di luce laser si propagano entro tubi a ultra-alto vuoto di 1.2 m di diametro e 3 km di lunghezza, per non essere disturbati dai moti convettivi dell’aria. Le superfici degli specchi sono perfettamente levigate, a livello di pochi nanometri (miliardesimi di metro). Il laser è ultra-stabilizzato in lunghezza d’onda e intensità del fascio di luce.

Gli interferometri americani LIGO, che hanno bracci di 4 km, sono strutturalmente molto simili a Virgo e funzionano secondo gli stessi principi.

 

© 2002 - 2021 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

PRIVACY POLICY